torte salate

Pizza di scarola

Era un sacco di tempo che volevo preparare questo piatto campano tipico del periodo natalizio… lo so, manca ancora più di un mese al Natale  ma io avevo proprio voglia di prepararlo…e ne è valsa davvero la pena!!!

1417440435192

Ingredienti per la farcia:

850g di scarola (già mondata)
1 spicchio d’aglio
6 filetti di acciughe
Una decina di capperi dissalati
Un etto scarso di pinoli
Olive nere di Gaeta (io le olive taggiasche)

Procedimento:

Dopo aver mondato e lavato le foglie di scarola lessarle in acqua bollente salata per circa 5 minuti. Scolarle e eliminare l’acqua in eccesso.

Trasferire la scarola cotta in una padella capiente dove avremmo precedentemente messo l’olio, l’aglio i filetti d’acciuga ed i capperi dissalati.

Far insaporire bene e proseguire con la cottura della scarola fino a quando la parte bianca delle foglie risulterà morbida.

Far raffreddare ed aggiungere i pinoli tostati e le olive senza il nocciolo.

L’impasto:

400g di farina 00 (Più q.b ad ottenere un impasto morbido)
1 bustina di lievito di birra disidratato
Una presa di sale, una di zucchero
50g di strutto
Acqua tiepida q.b

Setacciare la farina e disporla in una grossa ciotola, unire il sale e mecolare bene in modo che si disperda in maniera uniforme alla farina.Disporre al centro la bustina di lievito, un cucchiaino di zucchero, lo strutto e l’acqua tiepida(tanta quanto ne richiede l’impasto).

Coprire la ciotola con un foglio di pellicola e far lievitare  per circa 4 ore. Dividere l’impasto in due parti e stenderlo fino ad ottenere due dischi di ugual spessore.

Disporre uno dei due dischi di impasto su una teglia precedentemente oleata, riempirlo col ripieno di scarola e ricoprire col secondo disco di pasta.

Lascire riposare ancora una mezz’oretta e poi infornare in forno caldo a 200ºC per circa 40 minuti.

I nostri consigli: 

Cucinare la torta il giorno prima per far amalgamare tutti i sapori…..e buon appetito!

2 pensieri riguardo “Pizza di scarola

  1. Questa pizza di scarola è buonissima, ma anche molto semplice, io sono vegana ed è utile quando non rientro a casa per pranzo, anche perchè si può mangiare fredda, l’ultima che ho fatto mi sono affidata al vostro consiglio per quanto riguarda la lievitazione dell’impasto che a mio avviso era troppo lungo, mi sono dovuta ricredere perchè era eccezionale, leggero e friabile, peccato che mia figlia non l’ha voluta assaggiare. Bravissime continuate così…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...